” Arrivate nell’estremo lembo dell’Africa Australe, e scoprite inaspettatamente, che il mondo cambia,dove la memoria geografica, riporta alla mente vicissitudini di tanti naviganti e coloni di secoli passati”

Cape town, un tempo era la ” taverna dei  mari “,  dove ogni marinaio trovava svago dopo lunghi periodi di navigazione, nel 2014 eletta WORD DESIGN CAPITAL, oggi è una città che guarda al futuro, è il volto glam del Sudafrica, in continuo movimento, alla ricerca di una nuova identità. Una vocazione antica.

Non posso negare che sia ancora una città divisa, ma credo che abbia ritrovato le sue radici, dimostrando quanto sia cosmopolita, multirazziale, emergente, romantica, tutta da scoprire, un luogo dove si pensano e si provano nuovi modo di pensare il mondo, con la stessa leggerezza,  in qui la ” table cloth” ricopre la montagna, dopo una lunga giornata.

La metropoli più estrema del mondo, dove il suo vento che senti leggero sulla tua pelle, appena arrivi ti  fa voglia di dire ” voglio vivere qui”, dove l’oceano non tocca terra fino al polo sud.

Un anfiteatro naturale, che confina con la Table Mountain piatta e perfetta, che sembra essere stata disegnata da un architetto, che ha ben pensato di mettere tutti gli ingredienti naturali… mare, montagna, collina, un clima dai profumi mediterranei, animata da brezze che posano nel Capo di buona speranza, senza mai annoiarsi, che ti fanno amare la vita.

 

UNA CITTÀ’ IN QUI SOLO LA GEOGRAFIA BASTA PER FARLA ESSERE 

LA PIÙ’ BELLA AL MONDO

E’ una fucina artistica, un percorso costante di novità, che potete respirare nel quartiere più antico ma  emergente di WOODSTOCK, dove il recupero di complessi industriali, ricchi di un fascino urbano inaspettato,lo ha reso uno dei luoghi più trendi  della città, con un aria Hipster.

Antiquari, street art, locali alla moda, piccole aziende di Craft beer, design, un mix di diversità e culture.

Un luogo da respirare e vivere, in special modo al NEIGHBOURGOODS MARKET, ospitato in un ex fabbrica di biscotti, che si tiene il sabato. Offre una serie di negozi, di artigianato eccentrici in qui vendono gioielli, vestiti, quadri, dove giovani ragazzi si fanno strada nello scenario artistico, creativi di ogni nazionalità.

Il pezzo forte è la parte posteriore del mercato, dove vi verrà fame, e posso assicurarvi che non resisterete, perché bancarelle di cibo proveniente da tutto il mondo, birre artigianali, gin locali, vino inebrieranno i vostri sensi, e non saprete da che parte iniziare, cosa assaggiare. Un luogo pazzesco e in continua espansione.

 

DISTRICT SIX

Sicuramente un simbolo di rinascita, a due passi dal centro c’è  il DISTRICT SIX MUSEUM  dove nei locali sconsacrati di una chiesa, riaffiora un passato pesante, difficile. Immaginate locande, botteghe di artigianato, musica, spezie, commercianti.. si respirava un aria frizzante, magica. Molti anni dopo nel 1966 venne spazzato via dalle ruspe, e tutte le famiglie furono deportate in aree per soli neri, poiché  quel luogo divenne per soli bianchi. Oggi rappresenta il trionfo della vita, un luogo dove prendere  un caffè , ascoltare racconti di vita.

Il passato non va dimenticato, perché senza di esso non ci può essere futuro.

                                                 

La vita a Cape Town, rappresenta la massima espressione della vita, ricca di un fascino che si esprime in dimensioni diverse, sovrapposte, e posso dirvi che la migliore cosa è quella di non affidarsi ad una meta precisa ma di viverla, spinti dalle vostre sensazioni.

Se volete respirare un profumo di spezie, e vedere un pò il mondo a colori allora andate a BO-KAAP, il famoso ” Quartiere Malese “. Casette dai colori vivaci,profumi di spezie, vi sembrerà di essere volati a Zanzibar, fermo nel tempo, in questo quartiere vivono discendenti degli schiavi importati dalla compagnia olandese delle indie. Se volete assaporare questi antichi sapori allora fate un corso di cucina malese, nelle cucine degli abitanti di questo quartiere.

 

 

“CAPE TOWN SI ESPRIME ATTRAVERSO I SUOI QUARTIERI, DOVE EMANA UN IDENDITA’ PRECISA “

Persino il VICTORIA & ALFRED WATERFRONT, un porto, trasformato in maniera turistica, dove potrete trovare locali alla moda, negozi, mercati come il FOOD MARKET, musica e spettacoli dal vivo, un acqurio il TWO OCEANS , ma non solo perchè da qui partono spelndidi tours in giro per la città con il CITY BUS.

Che voi vogliate passare una giornata in relax in famiglia, una serata in uno dei tanti ristoranti che animano questa città questo è il luogo ideale. Un grande palcoscenico all’aperto

Se il Waterfront non vi sembra abbastanza underground allora dovete dirigervi verso la CITY BOWL, nello spettacolare scenario tra la Table mountain e Signal Hill. Godetevi questo tragitto, perchè  è il centro animato della cittLONG STREET, locali stile vittoriano, night club, dove la città ritrova un volto nuovo ogni notte, e a tempi di musica costruisce l’utopia della nazione arcobaleno, dove le differenze diventano una ricchezza.

Cape town offre la possibilità di vivere la natura in centro città, nei COMPANY GARDENS, un parco pubblico, con un giardino botanico, ristoranti, un museo, una biblioteca.. e prati dove potrete vivere una giornata in relax tra gli scoiattoli. E una vista sulla montana indescrivibile. Per me una delle più belle della città.

” Quando il giorno sta per finire, e un nuovo tramonto spettacolare sta per calare all’orizzonte della città madre, prendete la Cable Way, o raggiungete Signal Hill magari con una bottiglia di vino, e godetevi lo spettacolo “

Per me Cape Town si racconta anche attraverso i suoi tramonti, cosi intensi, ricchi di fascino e osservarli in silenzio dalla sommità della Table Mountain o da Signal Hill una salita tutta d’un fiato,vi faranno sognare. Hanno un sapore speciale, magico, suggestivo. Un giorno se ne va, una nuova notte sta arrivando, un nuovo giorno arriverà, vivo più che mai, pieno di colori.

Quelli che solo questa città sa donare.

Tutto a Cape Town è a portata di mano e tutto è possibile. Potete organizzare un volo in elicottero, per vedere tutta la maestosità della città. Partecipare a qualsiasi tipo di sport voi vogliate fare, prendere un Ferry che vi porterà a Robben Island dove Nelson Mandela passò 18 anni dei lunghi 27 di detenzione.

Poco lontano dal centro, incontrerete i giardini botanici di KIRSTENBOSH, un tuffo  nel verde, un momento di pausa dalla frenesia della città, che non dorme mai. Fiori, piante, vita, tutto questo viene celebrato in un luogo immobile, silenzioso, che si anima nei week and estivi dei capetonians, con concerti e cinema all’aperto.

Anche il food e il vino a Cape Town sono una cosa seria. Non rimarrete delusi, anzi vi porterete i suoi sapori nuovi sempre con voi. Ce n’è per tutti i gusti dal cibo etnico, alla cucina tipica africana, non solo semplice ma anche di alto livello. Sempre più nuovi chef non solo Sudafricani scoprono sapori nuovi, ricercati in ristoranti stellati e non. Cibo etico, proveniente da farm urbane e non solo, frutto di progetti per aiutare anche la comunità.

Ogni cosa che voi assaggerete, ha un gusto, un essenza, e vi posso assicurare che non potrete farne a meno, avrete l’imbarazzo della scelta.. a partire dalla colazione che diventa un momento per ritrovarsi, al pranzo in qualche food market, o un momento speciale a COSTANTIA, la valle dei vini della città, per terminare alla cena, magari davanti ad un caminetto con il pescato del giorno, o un BRAII, accompagnato da un vino forte e unico che profuma di eternità.

“Qui tutto è fatto con amore e passione “

Un vecchio detto Africano dice : GLI STRANIERI PORTANO FORTUNA, NON IMPORTA DA DOVE VENGONO E CHI SIANO. L’IMPORTANTE E’ CHE SIANO BEN ACCOLTI.

Un attitudine che gli abitanti di Cape Town sanno coltivare bene e con naturalezza.

Questa città non ha segreti e conserva una chiave, un momento per ogni luogo. Una terra senza mezze misure, tra agglomerati urbani eleganti e natura.

Mi sono innamorata letteralmente di questo luogo, per me infinito, che non smette mai di sorprendermi, che mi inebria con i suoi profumi, che mi fa vivere il tempo, la storia, la vita attraverso i volti delle persone che abitano in questo angolo di mondo. Rivivo ogni giorno grazie ai sorrisi della gente, veri, profondi, che solo la mia Cape Town riesce a darmi. Qualche anno fa mi sono persa,ma mi sono ritrovata. Ho scoperto una nuova me, grazie a lei…

Esistono pochi luoghi al mondo una varietà di attrattive,un continente in una sola città.

Perdetevi con noi, ma non abbiate paura perché riscoprirete una nuova vita, e ritroverete presto la strada giusta.

E’ TEMPO DI CAPE TOWN. E’ TEMPO DI VITA.

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Comment moderation is enabled. Your comment may take some time to appear.

en_GBEnglish (UK)