In Sudafrica le viti sono coltivate principalmente nella parte Sud- Ovest del paese, in quanto le condizioni per la viticoltura sono ottime, e le Cape Winelands sono una regione dal paesaggio incantevole, fertili valli e pendii ricchi di frutteti e vigne. Le fresche brezze marine provenienti dai monti e dal mare creano diversi microclimi che influenzano la composizione del suolo, partendo da terreni alluvionali, sabbiosi e acidi di Stellenbosh, a quello ricco di calcare di Robertson. Qui si trovano le 5 grandi regioni vinicole del Sudafrica, che determinano in modo significativo la produzione di vino nel paese.

THE COASTAL REGION, QUALITÀ E PRESTIGIO ” LA CULLA DELLA VITICULTURA SUDAFRICANA “

La regione costiera, è la più importante in termini di qualità ” premium ” di vino, e nessuna area come questa ospita molte aziende che si concentrano sulla qualità dei loro vini, ed è definita anche come la Two Ocean Region, perché si trova fra l’Atlantico a ovest, e l’Indiano a est. Una regione che  vanta una zona di coltivazione di ben 30.000 ettari, ed è suddivisa nei distretti di :Stellenbosh, e Paarl sono particolarmente noti per i vini rossi, e Franschhoek , famosa per la produzione del MCC ,devono essere menzionati per primi,la zona di Costantia ha ripreso a produrre il famoso Vin de Constance, amato da Napoleone, fedele allo stile originale, con un design di bottiglie del XIX secolo, poi abbiano Cape Point, Darling, Swartland, Tulbag Tygerberg e Wellington. Il suolo di questa regione è molto ricco di argilla e le uve più famose sono lo Shiraz, Cabarnet Sauvignon,  Chenin Blanc, Pinotage, Merlot,chardonnay, Semmilon e Riesling, La Coastal Region si trova in una zona secca e calda, rinfrescata dal vento di Sud Ovest,proveniente dal mare,  nelle estati caldissime,consente all’uva di maturare più lentamente raggiungere una maggiore concentrazione.Qui il clima è tipicamente mediterraneo.

THE BREEDE RIVER VALLEY

In questa valle, molti vigneti si trovano nella zona del fiume, e i terreni ricchi hanno reso questa regione famosa per i vini dolci, nelle aziende vinicole più alte verso le montagne , i produttori lasciano le uve abbastanza tempo per svilupparsi pienamente .Worcester e Robertson sono i distretti più grandi della Breede River Valley, poi abbiamo il distretto di Breedenkloof, e Swellendam .Robertson ha promettenti Sauvignon Blanc nella produzione. I terreni sono ricchi di Ardesia e Calcare, e le uve coltivate per la maggiore sono per il vino rosso lo Shiraz e Cabernet Sauvignon, Merlot, Pinotage e Syrah, mentre per il vino bianco , trovaiamo Chenin Blanc, Colombard e Sauvignon Blanc Questa regione si trova più all’interno ed è caratterizzata da esteti caldissime, e inverni caratterizzati da molte piogge. Qui il 40% del vino Sudafricano è prodotto qui. I colonizzatori provenienti dalla Germania hanno iniziato nel XIX secolo a piantare le prime viti, e per questo motivo la Breede River Valley è una regione vinicola molto giovane

LITTLE KAROO

Little Karoo, si trova al centro del Sudafrica, e nonostante le alte temperature che si raggiungono in estate i raccolti sono eccezionali. Conosciuta principalmente per la produzione di vini da dessert, e vini fortificati, dove in alcune cantine pensate, l’uva viene pigiata con i piedi secondo un antica tradizione, e vini da tavola.I terreni sono ricchi di Ardesia e Arenaria, e principalmente vengono coltivati vitigni come Ruby Cabarnet, Shiraz, Colombard Chenin Blanc, Pinotage  Qui in questa area le uve sono coltivate su una superficie di 3.000 ettari. Questa zona è suddivisa nei distretti di Calitzdorp e Langeberg

OLIFANTS RIVER

Questa regione vinicola è famosa per l’alta resa di uva grazie alla vicinanza con il fiume Olifants, che fa sì che il terreno sia molto fertile, ed è la più settentrionale. In passato questa regione era caduta in discredito tra gli intenditori di vino per la produzione di massa, ma negli ultimi anni le cose sono cambiate, perché l’attenzione dei viticultori è rivolta alla produzione di vini di qualità tralasciando la quantità, accettando rendimenti minori. Nel complesso ad oggi l’attenzione della regione è concentrata al commercio, ma in molto luoghi i viticoltori scambiano l’alto contenuto di zuccheri dei vecchi tempi, per un aroma più equilibrato di frutta. Un primo passo verso una produzione di qualità è stato fatto. I terreni verso le rive del fiume sono ad alto contenuto di calce e terra rossa, Shiraz e Pinotage, Cabernet, Merlot, sono le uve rosse più diffuse, mentre Sauvignon Blanc e Chenin Blanc, Colombard, Semmilon e Sauvignon Blanc sono i vitigni ad uva bianca che vanno per la maggiore. Qui le temperature sono molto alte durante il periodo estivo, e molto spesso devono essere irrigati. Molti vigneti si trovano su altitudini elevate o molto vicino alla costa, e la parte settentrionale è prevalentemente pianeggiante, e più si va verso sud il paesaggio diventa montuoso. Ed è proprio a Sud che si producono i vini migliori. La vite è coltivata su una superficie di 5.000 ettari, ed è suddivisa in tre distretti Lutzville Valley, Citrusdal Valley e Citrusdal Mountain

CAPE SOUTH COAST

Situata nella regione meridionale del paese, è una zona vinicola molto giovane, che include i distretti di Cape Agulhas, Overberg, Wlker Bay, Swellendam, Plettenberg Bay e Elgin . In questa regione il clima è marittimo, con brezze fresche per tutto l’anno e grazie al passaggio di venti , le piante si asciugano rapidamente evitando così che la vite sviluppi malattie come funghi, ma il vento in situazioni di pioggia trasporta una quantità importante di sale, e a causa di questo piccolo inconveniente, ogni volta che piove le piante devono essere lavate con acqua fresca. Qui le uve rimangono piccole, con una buccia dura e i vitigni principalmente coltivati sono Chardonnay, Chenin Blanc e Sauvignon Blanc, quelli a bacca bianca, mentre quelli a bacca rossa sono Shiraz, Cabernet Sauvignon e Petit Verdot.

 

CLIMA

Il Sudafrica è considerato uno dei posti migliori per la produzione di vini di ottima qualità, grazie alla posizione geografica tra due oceani e il clima. L’oceano Atlantico a ovest e quello Indiano a est creano una temperatura perfetta, grazie anche alla corrente del Benguela. La maggior parte dei vigneti si trova lungo la zona costiera , dove lue fredde correnti oceaniche , portano alla formazione di un clima temperato, con molte precipitazioni e basse temperature notturne. Nel entroterra invece il clima è caldissimo e secco. Le zone vinicole sono anche per la maggior parte collinose, quindi la luce del sole raggiunge meglio le piante e l’aria circola bene tra esse.- L’inverno è fresco e piovoso, permettendo così che le piante di vite possano recuperare nuove forze, il terreno assorbe gran parte delle precipitazioni e può fornire alle piante acqua duranti i caldi mesi estivi. Le stagioni relativamente miti garantiscono una qualità costantemente elevata della produzioni del vino, diversa dall’Europa dove la qualità del vino è soggetta a forti variazioni.

 

I vini di qualità superiore provengono dalla penisola del Capo, e da regioni adiacenti come Stellenbosh, Paarl, o Franschhoek, ma tuttavia risulta difficile a volte determinare una caratteristica reciproca in termini di suolo. Pensate che solo a Stellenbosh ci sono 50 tipi diversi di terreno, e  se dobbiamo trovare una caratteristica principale in comune è l’elevata quantità di argilla. Questi tipi di terreno contengono appunto argilla, fango e sabbia e fanno parte dei tipi di suolo più equilibrati.

Ogni regione ha il suo vino distintivo, e ognuno ha un tocco speciale 

Pensate che il vitigno Sèmillon, che gode di grande popolarità nella zona di Franchhoek, è uno dei più antichi vitigni del Sudafrica, e si possono trovare piante che hanno più di 100 anni e producono ancora frutti. Voi tutti conoscerete la Stellenbosh Wine Route, la strada del vino più famosa e anche la più antica, essa è suddivisa a sua volta in 5 Sub-Routes in base a stili di vino, clima e posizione. Queste Sub-Routes comprendono il Greater Simonsberg, Stellenbosh Berg, Heldenberg, Stellenbosh Valley e Bottellary Hills. 

Tutte le aziende vinicole, che fanno parte di queste regioni e che sono inserite all’interno delle Wine Routes, molte di esse sono fattorie storiche  con case padronali in stile Cape Dutch, giardini, alberghi e ristoranti raffinati , ma anche musei che offrono uno spaccato della storia della zona, e un insieme di opere d’arte. Insomma queste regioni vinicole non sono solamente un insieme di aziende, ma ognuna di esse rappresenta un piccolo mondo a se, tutto da scoprire, circondate da montagne spettacolari e vigneti con viste panoramiche.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Comment moderation is enabled. Your comment may take some time to appear.

en_GBEnglish (UK)